Osteopatia rimedio contro la cervicalgia

Il collo è una delle regioni maggiormente sollecitate dal punto di vista meccanico: spesso “sfruttato” da tante ore seduti davanti ad un computer, spesso affaticato da tante ore alla guida dell’automobile, quasi sempre luogo dove “scarichiamo” tutto il nostro stress, fisico od emotivo che sia.

 

Cervicale? Non riguarda solo il collo

Purtroppo questa regione anatomica è spesso sede di problemi e di dolori.

Il tratto cervicale, è composto da 7 vertebre, quando sono presenti dei problemi, interessa non solo il collo ma anche testa e spalle. Per le numerose relazioni che esistono tra il rachide cervicale ed il resto del corpo possiamo tranquillamente affermare che i problemi di “cervicale” interessano l’intero organismo.

Chi soffre di cervicalgia sa bene che peggiora sensibilmente la qualità della vita. Infatti essa si associa spesso a disturbi come nausea, mal di testa, e vertigini che non vanno mai sottovalutati. Per questo motivo anche se a soffrire di questo disturbo sono in molti, ogni singolo caso va considerato unico e trattato come tale.

Cause principali della Cervicalgia

La comprensione delle possibili cause del dolore cervicale rappresenta una della fasi primarie di diagnosi. Le cause possono essere varie:

  • Sedentarietà
  • Posture errate
  • Pratica di alcuni tipi di sport
  • Colpo di frusta
  • Ipercifosi dorsale o iperlordosi lombare
  • Discopatie
  • Lesioni traumatiche pregresse
  • Ernia cervicale
  • Artrosi cervicale

Vi sono molte terapie che si occupano del rachide cervicale, l’osteopatia in questi ultimi anni si sta dimostrando tra le più utili ed efficaci risolvendo le cause del problema e non limitandosi alla risoluzione dei sintomi.

L’osteopatia valuta il problema in modo globale, non soffermandosi solo ai sintomi ma l’obiettivo principale dei trattamenti è la ricerca della salute. Questo è il grande merito di questa disciplina che produce i suoi benefici a tutta la persona.

Trattamento osteopatico


Le tecniche a disposizione dell’osteopata sono varie, dalla manipolazione delle articolazioni al rilascio/allungamento muscolare, fino alle tecniche più delicate di tipo fasciale o di tipo cranio-sacrale. In comune, queste tecniche hanno lo scopo di fornire ai tessuti l’informazione giusta affinché questi si possano trovare nella condizione migliore per ristabilire la propria salute. Non è quindi corretto pensare che l’osteopata sistema qualcosa “fuori posto”; è più giusto pensare che la sua azione è quella di eliminare delle restrizioni e delle tensioni che limitano le naturali capacità del corpo di mantenersi in salute e vivere senza dolore.

Il trattamento osteopatico del rachide cervicale diventa così non solo utile per il miglioramento della sua funzione meccanica, ma anche di tutte le altre cui è legato: della funzione vascolare, di apporto arterioso e di drenaggio venoso del cranio e di tutti gli organi presenti nel collo; della funzione nervosa, di innervazione delle spalle e tutti gli arti superiori; della funzione vegetativa, di regolazione della funzione di occhi, fosse nasali, orecchi, e di parte di funzioni cardio-polmonari e digestive; della funzione posturale legata alla funzione della deglutizione, della fonazione e quindi anche della articolazione della mandibola.

L’ osteopatia rimane uno dei rimedi più efficaci per curare la cervicalgia. Per ulteriori informazioni o per prenotare una visita clicca qui

L’ osteopatia: un rimedio efficace per combattere la cervicalgia
Tag: